Per il mio compleanno ho chiesto a parenti e amici di non regalarmi niente, né oggetti né soldi. È un anno in più che passa, perché dovrebbe essere motivo di felicità?! Io quando è il mio compleanno mi faccio autoregali, sì, ma di consolazione. Comincio ad andare verso la fase delicata nella quale iniziano a spuntare le prime rughe e, con esse, i primi segni dell'età che avanza: dicono che non si dovrebbe ridere per avere il volto perfetto, ma no, a ridere non posso proprio rinunciare.

Insomma, da qualche anno a questa parte ho preso l'abitudine di regalarmi qualcosa ogni anno. Ho un salvadanaio apposito nel quale, ogni giorno, metto un euro o più: è il mio fondo regali, col quale mi ci sono comprata l'iPhone e l'iPad di ultima generazione negli scorsi due anni. Quest'anno devo dire di non essere stata brava, ho accumulato pochissimi risparmi quindi il mio autoregalo di consolazione sarà poco tecnologico, ma piuttosto utile.

Sto già dando un'occhiata online per trovare qualcosa che mi serve, di utile e funzionale, per il momento sono orientata verso un asciugacapelli nuovo, possibilmente con ionizzatore, e una piastra a vapore, di quelle nuove con tutti i prodottini utili per migliorare i capelli. Ho visto che c'è un'offerta per un modello e quasi quasi potrei iniziare a svuotare il salvadanaio.

Sono giorni che mi studio i migliori asciugacapelli senza però arrivare a una conclusione molto ottimizzata. Ne vorrei uno piccolo e buono anche per i viaggi, ma potente con motore AC da almeno 2000 Watt, con cavo lungo e quattro velocità. Ma purtroppo quelli da viaggio, così, non esistono, quindi o cambio l'autoregalo di consolazione, o ne scelgo uno buono, ma non proprio piccolissimo e al massimo me ne prenderò un altro nel futuro prossimo, solo per viaggi, palestra e quant'altro.

Un vero e proprio fenomeno ha colpito il mondo intero: parliamo della barba, nuovo accessorio, è il caso di dirlo, per la moda maschile. Basta un semplice rasoio elettrico e un po' di precisione, oltre a una buona dose di manualità, per poter sfoggiare una bella barba curata e in perfetta sincronia con la moda 2015: la febbre della barba ha colpito proprio tutti, dai ragazzi che quotidianamente camminano per le strade delle principali città italiane, alle star di Hollywood. Chiamiamoli hipster, chiamiamoli modelli, ma le impronte lasciate da Etro, Hermés o Eemanno Scervino hanno davvero lasciato il segno. La particolarità e la motivazione legata al perché sempre più ragazzi si lasciano crescere una bella e folta barba sta sicuramente nell'impronta di mascolinità che questa dà immediatamente al viso: sia nel mondo elegante del business che nel mondo più semplice del casual, i volti ricoperti di un bel manto curato, sono sempre più frequenti da notare. Sembra che per questo 2015 il trasandato, però, non sia più tanto di moda: il leitmotiv principale che accomuna hipster e non alla scelta di indossare una bella barba, è semplice stile e gusto. Bastano pochi accorgimenti per essere perfettamente alla moda: occorre, soltanto, spuntare di tanto in tanto la propria barba nella lunghezza e per quanto riguarda la parte relativa alle basette, non più tanto in voga.
Quali sono, dunque, i tagli di barba piena, lunga e folta più in voga per l'anno nuovo?

Barba lunga, barba folta

La barba lunga e piena dà un immediato senso di maturo e affascinante: da Jude Law a Hugh Jackman, la conversione è avvenuta in maniera repentina. Il trucco per avere sempre una bella barba curata sta nel contenere una lunghezza troppo trasandata spuntando con il rasoio elettrico, utilizzando, dopo il lavaggio, un buon balsamo e dare una bella pettinata di frequente.

Barba folta, barba corta

Una delle varianti più amate di tagli per la barba – in special modo apprezzate dalle donne – prevede di mantenere sì una barba folta, ma spuntata nella lunghezza: da Di Caprio a Jared Leto, anche questo taglio ha avuto un bel successo anche nel mondo dei Divi. Anche in questo caso, tuttavia, è molto importante curare adeguatamente con un buon rasoio elettrico la barba: no al trasandato, sì al curato!

Barba corta, barba incolta

Forse con il rasoio elettrico abbiamo esagerato un po' troppo: il risultato? Una barba molto corta e un'idea molto vaga del taglio finale che vogliamo ottenere. Niente paura, lo stile migliore, in questo caso, diventa un bellissimo e sensuale incolto, che sia comunque curato nei baffi e nelle basette. Questo stile è adatto, in particolar modo, alle persone con un mento abbastanza importante.